Caro signor Grillo, mio nonno…

26 settembre 2016

…mi ha fatto arrabbiare! io volevo vedere i cartoni e lui mi dice di aspettare perché ti sta guardando. Siccome lui mi accontenta sempre e adesso no, gli ho chiesto perché vuole farmi piangere e lui:

-Ascolta principessa, sai perché ti  chiedo di aspettare un attimo? Devi sapere che quel signore è un angelo e si chiama Beppe Grillo

-Ma nonno è un angelo vecchio, sempre arrabbiato, cattivo, si agita continuamente,tutta la faccia bianca e poi non ha neanche le ali, cosa fa?

-Vedi Veronica, quel signore non è, solo l’angelo dei bambini, ma anche delle persone adulte e anziane come me. Non ci porta nè caramelle né cioccolatini, ma ci fa sognare e ci fa vedere tante cose belle. Pensa che nella più grande città italiana, la nostra capitale Roma, ha fatto sognare quasi il settanta per cento della popolazione.

-Nonno nonno, cosa vuol dire il settanta per cento?

Adesso principessa siediti sul tavolo di fronte a me e ascoltami attentamente: ci sono dieci bambini romani, tre di essi battono i piedi per terra, piangono  si strappano i capelli…

Veronica mettendomi violentemente la manina sull’occhio sinistro, mi blocca e:

-Nonno nonno, perché piangono ? Hanno fatto i monelli?

-Sì tesoro! Hanno fatto i monellacci e adesso piangono perché saranno puniti e non potranno più farlo.

-E gli altri sette bambini cosa fanno?

-Gli altri sette bambini sono felici, cantano in coro e tenendosi per le manine fanno il girotondo.

Si ferma sta riflettendo, poi mi sorride e:

-Nonno nonno,Poi cosa succede? Il signor Grillo fa tutti felici?

-Vedi principessa, non è così semplice da spiegare, adesso il nonno ci prova:

L’ angelo dei sogni, il signor Grillo, per farci sognare promette tanto tanto. Quindi poveretto, l’anno prossimo quando governerà si troverà in difficoltà e siccome non può fare più del sogno, tutti i cattivi gli diranno le parolacce e cercheranno di mandarlo via.

-Allora come si fa? Eh…come si fa?

-Ascolta Veronica, se tu mi chiedi dieci giocattoli, pensi che il nonno te li compra?

-No! Perché tu sei cattivo.

-E se il nonno te ne compra solo sette,tu sei contenta o scontenta?

-Mi fai arrabbiare tanto tanto, ma poi sono contenta.

-Vedi principessa, forse anche al signor Grillo piacerebbe così.

-Nonno e tu saresti felice?

-Sì molto! E farei tanti salti di gioia.

-Va bene! Adesso mettimi i cartoni!

 

Annunci

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo da poco

1 thought on “Caro signor Grillo, mio nonno…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...