Avances

Bereguardo 15 febbraio 2017

…Signor Orsini venga fuori in balcone, guardi che bel panorama si vede adesso. Nel paese, nota il molo dove mio marito si reca tutte le mattine alle cinque, in attesa che arrivano le barche dei pescatori con il pesce fresco. Pensi che con le sue lunghe trattative è capace di rimanere lì anche un paio di ore, in attesa che arrivino tutte per poter scegliere quello migliore.
…Mentre Silvana sparecchia entra un omaccione, lo riconosco dai baffi con la punta all’insù, deve essere suo marito.Guarda dalla mia parte, poi si avvicina alla moglie le sussurra qualcosa, le da un bacino sulla guancia e si allontana …
-Scusi signora Silvana, il signore che l’ha salutata affettuosamente prima è suo marito?
-Sì, fa così tutte le sere, poi va subito a ronfare, con la scusa che si sveglia prima il mattino. Però signor Orfini la prego di chiamarmi Silvana, lo fanno tutti.
-Va bene, ammesso che lei mi chiami Andrea.
-D’accordo ma non davanti a mio marito , lui è geloso e chissà quale tresca potrebbe immaginare ci fosse tra noi.
-Silvana mi dispiace per lei, non deve essere facile convivere con un uomo così sospettoso.
-Sì! non è facile convivere, eppure tre anni fa quando l’ho sposato non sembrava così possessivo, delle volte penso che la nostra unione non durerà a lungo.Io come tutte le donne ho bisogno di essere coccolata e amata, cose che negli ultimi tempi mi fa mancare sempre di più.
-Silvana la capisco perfettamente,anch’io sto cercando di venire fuori da una brutta situazione ed è per questo motivo che sono in giro all’avventura. Ma se puoi siediti al mio tavolo, così possiamo parlare guardandoci negli occhi da vicino.
-Andrea so che non è professionale, ma chi se ne frega! E’bello parlare con una persona che sappia ascoltarti , ti rilassa e ti fa stare bene.
Si siede e poggia le mani sul tavolo,prendendole la sinistra con la mia:
-Cara Silvana, deve sapere, che io sto festeggiando con il giro in Sardegna il mio divorzio e per fare questo mi sono preso un mese di ferie.
-Andrea, allora spero che trovi qualcosa di interessante qui da noi, che la costringa a rimanere per qualche tempo.
-Sì! Però non vorrei nuovi legami affettivi, visto che sto uscendo da una brutta situazione.
-Comunque se trovasse qualcuna, si potrebbe cominciare per gioco, poi aspettare senza fretta lo sviluppo del rapporto.
-In effetti così potrebbe anche funzionare.
Silvana si alza dicendomi:
-Andrea, adesso devo andare in cucina ad aiutare mia madre a pulire, se vuole domani mattina presto le posso portare un caffè a letto e dal balcone vedremo nascere il nuovo giorno.
-Silvana le sono grato per la premura, l’aspetterò con ansia , buonanotte.
-Sogni d’oro!

Stralcio dal mio libro di prossima pubblicazione “Il caso Villoresi”

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo libri da cinque anni. Genere romanzi, gialli, storici e per bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: