La… prima volta

Bereguardo 7 Aprile 2017

Sui quattordici anni. Un pomeriggio d’estate la voglia di fare sesso, un cuneo fisso in testa che non mi abbandonava mai. Non erano più sufficienti le tasche bucate dei pantaloni. Era necessario che dimostrassi a me e i miei amici che ormai ero un uomo e non un ragazzo. Dovevo espandere il mio territorio di caccia e mi necessitava la giusta pratica, tanto sentita decantare. Ho avuto sempre la mania di fare il capo e con un simile atto avrei consolidato la mia posizione. Non ricordo il nome della mia malcapitata partner, ma era di sangue blù. Spinta dalla cottarella che aveva preso per me e trascinata dal mio entusiasmo, acconsentì ad accompagnarmi sotto il ponte, con la scusa di raccogliere le more in un  grosso cespuglio che c’era da sempre. Il mio cuore batteva all’impazzata, passandole il braccio intorno alle spalle la condussi sotto l’arcata del ponte. Quel ponte è stato per me sempre quello delle meraviglie. Il ponte e il volteggiare nel firmamento fra la via lattea sopra ed il mare di lucciole sotto, rappresentava il contesto massimo dell’amore platonico notturno. Comunque siccome era giorno decisi di dimostrarmi di essere maschio. Sotto l’arcata, lei appoggiata al muro, iniziai un’opera di palpeggiamento, accompagnati da baci, meglio bacini. Riuscii, non senza fatica a sfilarle le mutandine, mi ricordo che aveva i calzini bianchi come le bambine, comunque  avevamo la stessa età, ma lei doveva essere a conoscenza di qualcosa che io  non sapevo. Perché sul più bello allarga le gambe invitandomi tacitamente ad entrare. Mi è venuto un colpo, il pisello tanto orgogliosamente fiero si affloscia, rimango interdetto, poi mi rendo conto, che il suo gesto di allargare le gambe mi è sembrato sconcio. Nella mia fantasia questo gesto rappresentava che, sarebbe stata lei a possedermi e non il contrario. Allora…

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo libri da cinque anni. Genere romanzi, gialli, storici e per bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: