nonno, nonno… cos’è la Fede?

9 maggio 2017 -Nonno, nonno cos’è la fede? -Chiedilo alla nonna. -Ma se lei mi ha mandato da te. -Ve bene principessa, la fede è quell’anello che portano nell’anulare sinistro gli sposi, come la tua mammina e il tuo papino. -Allora perché la nonna non me lo ha detto? -Va bene, adesso ti accontento, il […]

9 maggio 2017

-Nonno, nonno cos’è la fede?

-Chiedilo alla nonna.

-Ma se lei mi ha mandato da te.

-Ve bene principessa, la fede è quell’anello che portano nell’anulare sinistro gli sposi, come la tua mammina e il tuo papino.

-Allora perché la nonna non me lo ha detto?

-Va bene, adesso ti accontento, il nome femminile di fede è come dire credere, credere in qualcosa o qualcuno.

-Allora io ho fede in te, perché so che non mi racconti bugie?

-Sì, è più o meno così. Adesso vieni che ti compro il gelato.

-Nonno nonno, perché sei diventato rosso?

-Ascolta principessa, i genitori, i nonni, gli zii fanno sempre del tutto per fare vivere i loro bambini in maniera felice, perché da grandi le cose si complicano. Allora per ottenere questo si attengono a quanto universalmente stabilito, si festeggiano i compleanni, gli onomastici, le promozioni, le feste civili e quelle religiose. Per esempio ti piace l’uovo di Pasqua, il presepe e l’albero di Natale?

-Si nonno! Specialmente il presepe mi diverte tantissimo, perché costruiamo le casette e tante altre cose, poi nasce Gesù bambino. Ma nonno quando è nato la prima volta? Adesso quanti anni ha?

-Cara è molto più vecchio di me, ha 2017 anni.

-Nonno ma se è morto in croce, mi disse la mamma, come fa ad essere vivo e sempre in mezzo a noi.

-Ecco bambina mia, questo è la fede, credere in qualcosa umanamente non dimostrabile, dare incondizionatamente la fiducia con il cervello ma principalmente con il cuore. Ma credimi sono discorsi molto difficili da capire a quattro anni e anche dopo. Pensa che io che leggo tanto, da settant’anni ho ancora un punto interrogativo grosso come una casa.

-Nonno nonno, cos’è il punto interrogativo?

-Ma non volevi il gelato?

-S! Nonno, continueremo dopo.

Come cavolo farò a parlargli di teologia e scienza con in mezzo la filosofia che viene contesa fra i primi due, quando serve?

 

 

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo libri da cinque anni. Genere romanzi, gialli, storici e per bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: