UMBERTO e DOMENICO-3

Bereguardo 29 OTTOBRE 2017

-Ciao Umberto dove stai andando?
-Cammino cercando di dimagrire, mi accompagni?
-Sì, va bene,però non so se ne vale la pena, con lo smog che c’è rischiamo solo di intossicarci.
-Sì governo ladro! Non piove da mesi, qui ci stiamo intossicando tutti e si accorcia quel pò che ci rimane da vivere, comunque in casa non si può stare.
-Perché tua moglie ti rompe le palle.
-Quello sarebbe il minimo, pensa che siccome passo ore davanti alla televisione da ieri sera non sento altro che parlare della grande, immensa sciagura capitata al movimento cinque stelle, ho provato a cambiare programma, ma non c’è stato niente da fare.
-Ma cosa è successo, chi è morto? Grillo, Di Maio, Virginia?
– Ma no, non allarmarti, non è morto nessuno. A Torino l’assessore Giordano ha rassegnato le dimissioni all’Appendino, che le ha subito accettate.
-Ah, siamo alle solite, anche loro. Sicuramente avrà rubato, ma quanto e a chi?
-Non ha rubato, però ha fatto una cosa molto grave, ha chiesto a un suo conoscente di adoperarsi per togliere una multa di novanta euro a un amico.
-Beh, effettivamente è una cosa grave, però l’ha pagata cara. Se in Italia dovessero dare le dimissioni, tutti quelli che fanno una raccomandazione staremmo freschi.
-Sì, hai ragione, ma siccome questo movimento ha fatto dell’onestà la sua bandiera, ogni cacata di mosca diventa un macigno.
-E allora tutti gli altri ci sguazzano?
-Sì certamente, ma quello che indigna e dimostra che siamo nella repubblica delle banane, è il comportamento degli uomini di cultura, parlo dei giornalisti che penso che scriveranno i loro articoli con la voglia di sputarsi in faccia.
-Ma allora secondo te sono tutti venduti?
-Assolutamente sì.
-Ma perché tanto accanimento?
-Loro per conservare il posto di lavoro e i politici per conservare la poltrona, perché pensano di essere agli sgoccioli. lo sai che un mio amico mi ha confidato che sono aumentate le richieste di passaporti.
-Ah sì!

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo libri da cinque anni. Genere romanzi, gialli, storici e per bambini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: