Le More

8 Gennaio 2018

 

Il mio cane anche questa mattina, espletato il rito del leccaggio delle mani, del continuo guaire e grattata di porta, mi costringe ad alzarmi e partire a spron battuto.

Scelgo un percorso alternativo, che mi porta ad attraversare un bosco, sempre seguendo una pista ciclabile che costeggia il percorso pieno di ville.

Camminando incontro dei cespugli di more, allora mi fermo a mangiarne qualcuna, di quelle che sporgono dalla recinzioni

Ad un certo punto sento una voce dietro le spalle:

-Signore, signore si fermi un attimo!

Mi giro  vedo un uomo in tuta militare grigio verde, che mi segue,  mi fermo ad aspettarlo e quando mi raggiunge:

-Buongiorno signore sono Luca Bontempi, guardia forestale del posto, la sto fermando per contestarle un reato ed commutarle delle sanzioni. Pertanto la prego di fornirmi i suoi documenti di riconoscimento e la patente di guida.

-Va bene, anche se non capisco cosa cavolo ho combinato per infrangere la legge.

-Caro signore la prego prima di esaudire le mie richieste, poi sarà mia premura darle tutte le spiegazioni del caso.

Noto che  il signor Bontempi  prende la penna e comincia a trascrivere i miei dati su un blocco di carta. Dopo qualche minuto mi restituisce i documenti dicendomi:

-Signore le comunico che lei riceverà delle sanzioni amministrative e  sarà sottoposto ad un procedimento penale, per questa ragione le consiglio di non allontanarsi e di presentarsi in giornata presso i nostri uffici in via Gobetti 11.

-Senta adesso vuole dirmi di cosa sono accusato? Forse non ho raccolta la cacchina che il cane ha fatta nel bosco?

-Non faccia lo spiritoso, lei ha perpetrato un furto alla proprietà privata e a quella demaniale, rubando le more. anche considerando che le ha rubate non per necessità ma per solo per  piacere.

-Senta per quanto concerne le more delle recinzioni ne ho raccolte alcune, ma solo quelle che sporgevano dal muro e mi pare che questo fosse consentito, per quelle del bosco non mi pare che ci siano dei divieti di raccolta.

-Caro signore , quelle che sono nel bosco appartengono al demanio, quindi allo Stato e sono di proprietà di una sessantina di milioni di persone. Io sono uno di quelli, pertanto mi sento derubato e la denuncio. Senza contare che lo stato non le consentirebbe di prelevare nulla che non sia tassabile.

-No! Non mi va proprio! secondo lei, da pensionato dovrei anche avvalermi di un avvocato pagando la relativa parcella, per difendermi da una accusa assurda?

-Forse necessita che le precisi alcuni punti, Il fatto che lei non possa permettersi un avvocato mi lascia completamente indifferente. quello che sia un pensionato potrebbe costituire una aggravante e per finire, se risultasse recidivo saranno per lei sorci verdi.

Sto pensando di vivere un incubo, mi guardo in giro, mi do dei pizzicotti e chiudo gli occhi pensando che fra poco mi sveglierò e riderò del tutto. Invece quando li riapro, lui è lì che mi guarda con un sorrisino sornione.

-Signora guardia mi può spiegare cortesemente la causa della sanzione amministrativa e la richiesta di visionare la patente di guida?

-Certamente è mio dovere, la patente per accertare l’abilitazione alla guida e di conseguenza la conoscenza della cartellonistica presente nei percorsi abilitati. Invece la multa è relativa alla mancata esposizione del tagliando assicurativo e la tassa di proprietà sul collarino del cane.

-Lei mi sta prendendo in giro? Confessi che si tratta di uno scherzo,

-Caro signore lei mi sta oltraggiando, aggravando la sua già precaria condizione.

-Senta, io non ho mai sentito parlare di queste leggi e non me ne importa un fico secco, pertanto se vuole mi ammanetti e mi porti via.

-Non è questo il mio modo di comportarmi, pertanto le consiglio di presentarsi in caserma prima delle diciassette. Arrivederla!

-Inferocito arrivo a casa, mia moglie vedendomi così esaltato mi invita a sedermi e mi porta una tazzina di caffè caldo. Poi si attacca al telefono rompendo a mezzo mondo, ma con scarsi risultati.

Intanto passa un buon lasso di tempo, quando mi chiamano per altoparlante , dalla portineria del campeggio, comunicandomi che sono atteso all’ingresso..

Mi avvio prontamente seguito da mia moglie, ed alla svolta della strada vediamo due carabinieri e un civile in attesa. Noi due ci guardiamo e lei mi consiglia di stare calmo, mentre mi viene da pensare, che il civile possa essere un sostituto procuratore, avvalorando l’assurdità della situazione.

Il maresciallo prende la parola e si presenta insieme al suo collega, dicendomi:

-Signor Natarelli, la persona che ci affianca si chiama Fabio Bontempi, E’ il fratello di Luca che malauguratamente ha incontrato nel bosco, causandole molti problemi, che ci ha raccontato succintamente . Adesso il signor Fabio le darà delle spiegazioni:

-Signor Natarelli, Luca è mio fratello e purtroppo malato. Questa mattina con uno stratagemma è riuscito a scappare di casa, immedesimandosi nelle vesti di un nostro zio morto l’anno scorso. Adesso scusandomi le chiedo se le è possibile dimenticare questo increscioso episodio. Il maresciallo che mi accompagna è a conoscenza dei problemi che ci affliggono in famiglia e aspetta una sua decisione riguardo alla denuncia , che potrebbe emettere nei nostri confronti. Sorridendo gli rispondo:

-Signor Fabio , suo fratello mi ha creato un bel patema d’animo, comunque le assicuro che non agiremo legalmente nei suoi confronti, anzi con mia moglie le formuliamo i migliori auguri di una buona  guarigione.

 

 

 

 

 

 

Autore: riflessioniopinioni

sono nato in un paesino dell'alto Molise, la sera di pasqua del 1947. A Milano da mezzo secolo, sposato, con tre figli ed altrettanti nipoti. vivo in un bel paese della campagna pavese. ho svolto molte attività, leggo da sempre e scrivo libri da cinque anni. Genere romanzi, gialli, storici e per bambini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: